BANDO “Comincio da Zero”
IMPRESA SOCIALE CON I BAMBINI

 

 

Con i Bambini impresa sociale è il  Soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile” che opera al fine di alimentare e promuovere le migliori esperienze territoriali di lotta alla povertà educativa dei minori.

Con il  Bando “Comincio da zero” si invitano tutti gli enti del Terzo Settore a presentare progetti ‘esemplari’ per incrementare l’offerta di servizi educativi e di cura per la prima infanzia, con particolare riferimento alla fascia 0-3, nei territori in cui si registra una carenza degli stessi.

 

Soggetti proponenti

Il bando si rivolge a partenariati promossi dal mondo del Terzo settore. Le partnership devono essere composte da almeno tre organizzazioni:

  • due enti non profit, di cui uno con il ruolo di “soggetto responsabile”;
  • almeno un altro ente, che potrà appartenere anche al mondo della scuola, delle istituzioni, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale, dell’università, della ricerca e al mondo delle imprese.

 

Iniziative ammissibili

Le proposte presentate dovranno prevedere interventi volti a incrementare e qualificare le possibilità di accesso e fruibilità dei servizi di cura ed educazione dei bambini nella fascia di età 0-6 anni e delle loro famiglie, in particolare quelle più fragili.

I progetti potranno avere una dimensione regionale (con un plafond complessivo dedicato pari a 22 milioni di euro) oppure interregionale (con un plafond complessivo pari a 8 milioni di euro), prevedendo in questo caso interventi al Nord, al Centro e al Sud.

Sarà importante sviluppare iniziative che prevedano l’integrazione di tutti i servizi per la prima infanzia, adottando un approccio multidimensionale (servizi educativi, sanitari, sociali, culturali, legali, ecc.) capace di rispondere in modo flessibile e integrato ai diversi bisogni dei bambini e delle famiglie, ampliare l’offerta e superare la frammentazione, nell’ottica di una presa in carico globale e di welfare comunitario. Per tali motivi, è fortemente auspicata l’integrazione dei nuovi servizi educativi con i piani di zona, anche nell’ottica di favorire la loro continuità.

Le iniziative dovranno, inoltre, prevedere azioni di sostegno e potenziamento della genitorialità, della maternità e della conciliazione famiglia – lavoro, e azioni di rafforzamento delle relazioni, del ruolo, delle competenze e delle professionalità di tutti gli attori della “comunità educante” coinvolti nel processo educativo.

 

Contributi

Il bando mette a disposizione un ammontare complessivo di 30 milioni di euro, in funzione della qualità dei progetti ricevuti. I progetti potranno avere una dimensione:

  • regionale (con un plafond complessivo dedicato pari a 22 milioni di euro): in tal caso tutto l’intervento dovrà essere localizzato in un’unica regione;
  • oppure interregionale (con un plafond complessivo pari a 8 milioni di euro): in tal caso dovranno prevedere interventi in almeno una regione localizzata in ciascuna delle tre aree geografiche previste dal bando.

 

Procedure e termini

I progetti devono essere presentati esclusivamente on line, attraverso la piattaforma Chàiros entro il 4 dicembre 2020.

AGGIORNAMENTO: SCADENZA DOMANDE alle ore 13:00 del 22 gennaio 2021.

 

Le proposte valutate positivamente saranno sottoposte ad un’ulteriore fase di progettazione esecutiva in collaborazione con gli uffici di Con i Bambini, al termine della quale si procederà all’eventuale assegnazione del contributo.

 

Riferimenti

Sito web CON I BAMBINI: https://www.conibambini.org/2020/09/30/comincio-da-zero-il-nuovo-bando-per-la-prima-infanzia/.

 

 

Per maggiori informazioni contatta i nostri Uffici:

Confcooperative Cagliari
Via Marche 8, 09127, Cagliari (CA)
Telefono: 070 47419544
E-mail di contatto: cagliari@confcooperative.it 

 

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Condividi su