Nuove opportunità per le imprese culturali!

L’Assessorato della Pubblica Istruzione ha pubblicato un altro Bando a sostegno delle MPMI operanti nel settore culturale e creativo per finanziare lo sviluppo di progetti volti alla valorizzazione e promozione del patrimonio culturale della Sardegna.

 

Beneficiari

Possono presentare richiesta di contributo le imprese del settore culturale e creativo, in forma singola o aggregata, la cui attività rientri nei seguenti Codici ATECO 2007:

Sezione R ATTIVITA’ ARTISTICHE, SPORTIVE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

  • 90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento;
  • 91 Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali.

Sezione J SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

  • 59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore.

 

Contributi

E’ concesso un contributo a fondo perduto fino ad un massimo dell’80% delle spese ritenute ammissibili. Il progetto deve avere un valore compreso tra 15.000,00 e 150.000,00 euro.

 

Iniziative finanziabili

Sono finanziabili i progetti che sostengono entrambe le seguenti attività:

  • Riuso e/o rivitalizzazione di spazi a vocazione culturale                                                                                       Individuazione di spazi pubblici o privati – già utilizzati a fini culturali per almeno l’80% del tempo e della loro capacità – nei quali praticare, diffondere e promuovere le espressioni del patrimonio culturale immateriale della Sardegna, con particolare riferimento agli ambiti di spiccata tradizione sarda quali, ad esempio, il canto a tenore, la musica delle launeddas, il ballo sardo;
  • Realizzazione di prodotti e servizi tecnologici complementari per la salvaguardia, valorizzazione, diffusione e promozione del patrimonio culturale immateriale                                                                                  
    L’attività può comprendere la realizzazione di:
  • un sito web dedicato alle “Domos de sa cultura” che fornisca informazioni sulla loro attività e sui loro appuntamenti, un archivio con le attività svolte, un forum di discussione, collegamenti con realtà estere operanti nei settori dedicati;
  • piattaforme multimediali da collocare all’interno delle “Domos” per consentire a chiunque sia interessato di conoscere attraverso audio-guide multilingue e audio-video di produzioni canore, musicali e poetiche le espressioni culturali immateriali del territorio;
  • app multilingue per smartphone e tablet dotata di GPS, geotagging, sistema Alert e AroundMe, atta a garantire l’immediata reperibilità delle “Domos”, dei siti culturali, delle strutture ricettive e informative del territorio e degli eventi culturali, turistici, sportivi e gastronomici.   

 

Modalità e termini di partecipazione

La domanda di partecipazione potrà essere presentata, esclusivamente attraverso il Sistema informativo SIPES, a partire dalle ore 12.00 del 13 febbraio 2017 e fino alle ore 24.00 del 13 aprile 2017.

Per maggiori dettagli, clicca qui Domos de sa Cultura Regione Sardegna

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Condividi su