L’ ANPAL e l’INPS hanno recentemente pubblicato delle misure specifiche per l’incentivazione di nuove assunzioni lavorative. Le assunzioni soggette a contributo devono essere effettuate nel corso dell’anno 2018: a partire dal 31 gennaio fino al 31 dicembre 2018.

Le misure previste sono essenzialmente 3:

  1. Incentivo occupazione nel MEZZOGIORNO (circolare INPS n. 49/2018):
    L’incentivo è destinato alle imprese che assumono giovani disoccupati di età compresa fra i 16 e 34 anni oppure soggetti con oltre 35 anni d’età che risultino privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, attraverso un contratto a tempo indeterminato, un apprendistato professionalizzante, una trasformazione di contratto da tempo determinato a indeterminato oppure che abbiano un rapporto di lavoro subordinato instaurato secondo vincolo associativo in una cooperativa di lavoro.
    Il presente incentivo consiste in uno sgravio dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di 12 mesi nel limite massimo di € 8.060 su base annua per lavoratore assunto.
  • Incentivo occupazione NEET (circolare INPS n. 48/2018):
    L’incentivo è destinato alle imprese che assumono giovani NEET (età tra i 16 e i 29 anni e iscritti al Programma Garanzia Giovani) e giovani di età inferiore ai 18 anni, attraverso un contratto a tempo indeterminato, un apprendistato professionalizzante oppure che abbiano un rapporto di lavoro subordinato instaurato secondo vincolo associativo in una cooperativa di lavoro.
    Il presente incentivo consiste in uno sgravio dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di 12 mesi nel limite massimo di € 8.060 su base annua per lavoratore assunto.
  • Bonus Assunzioni Giovani (circolare INPS n. 40/2018):
    Il Bonus Assunzioni Giovani 2018 spetta per tre anni a tutti i datori di lavoro che a partire dal 1° gennaio 2018 hanno effettuato assunzioni a tempo indeterminato (sia nuove assunzioni, che trasformazioni di precedenti rapporti a termine) di soggetti che non abbiano ancora compiuto il 30° anno di età e non abbiano mai avuto un contratto a tempo indeterminato nel corso dell’intera vita lavorativa.
    Esclusivamente per le assunzioni del 2018 (cioè effettuate entro il 31/12/2018) l’incentivo di durata triennale è riconosciuto anche per l’inserimento lavorativo di soggetti fino al 35° anno di età.

    L’incentivo
    riconosciuto alle imprese è pari all’esonero dal versamento del 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, fino ad un massimo pari a 3.000 euro all’anno.Il Bonus giovani è inoltre compatibile con l’incentivo occupazione NEET, l’incentivo occupazione MEZZOGIORNO, l’incentivo per l’assunzione dei lavoratori disabili e l’incentivo per i beneficiari NASPI.

Le procedure di richiesta sono da effettuare on-line tramite il sito internet dell’INPS, che autorizzerà la fruizione degli incentivi in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare gli avvisi sul sito dell’INPS:
https://www.inps.it/NuovoportaleINPS/default.aspx.

 

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Condividi su