Cagliari, 11 luglio 2018

 

Il Servizio Politiche Sociali del Comune di Cagliari ha recentemente pubblicato un Avviso per la realizzazione di Progetti di intervento a bassa intensità assistenziale rivolti a persone senza dimora e in condizioni di fragilità sociale”.

 

A tal fine, il Comune intende selezionare uno o più soggetti del Terzo settore con cui avviare una co-progettazione e stipulare una convenzione della durata di un anno, finalizzata alla realizzazione congiunta di interventi sociali destinati a fornire servizi di prima accoglienza e soddisfare i bisogni primari degli utenti in difficoltà.

 

 

Soggetti proponenti e destinatari

Possono presentare domanda di partecipazione tutti gli enti del Terzo settore, comprese le cooperative sociali, aventi una comprovata competenza ed esperienza nelle attività oggetto dell’Avviso e le cui attività risultino nell’oggetto sociale.

Sono invece destinatari degli interventi: persone senza dimora che vivono stabilmente prive di alloggio per le strade e le piazze della città oppure che siano in condizioni di salute precarie; donne vittime di violenza, anche con minori; utenti in carico ai servizi sociali che necessitino di accoglienza temporanea per situazioni di emergenza.

 

 

Iniziative ammissibili

I progetti, che dovranno necessariamente svolgersi nel territorio di Cagliari, potranno prevedere le seguenti azioni:

  1. Accoglienza di persone senza fissa dimora in carico ai servizi sociali e/o sanitari: il servizio si compone di azioni materiali, correlate all’ accoglienza temporanea in alloggi per le emergenze, e azioni immateriali, quali quelle riconducibili alle attività di ascolto e sostegno psicosocio-educativo. Tale attività potrà realizzarsi in alcuni immobili comunali oppure presso locali messi a disposizione dai soggetti del Terzo Settore.
  2. Spazi Dormitorio: il servizio si configura come opportunità di riparo notturno, con una disponibilità sino a 100 posti letto per le persone senza dimora presenti in città, anche non residenti e stranieri. Il dormitorio, adeguatamente munito di servizi e docce, dovrà essere gestito da personale di accoglienza con sistema di ingresso vigilato da regolamentare e potrà essere utilizzato anche per una accoglienza temporanea (es. per la durata di 1 notte).
  3. Soddisfacimento bisogni primari (pasti): il servizio si configura come opportunità di erogazione di beni primari, quali cibo e/o pasti già confezionati, per almeno 200 utenti senza fissa dimora o in grave situazione di disagio sociale residenti a Cagliari. Nello specifico, potranno essere erogati minimo due e sino a tre pasti/die, in uno o più locali destinati allo scopo e reperiti da organismi del Terzo settore o già operanti nell’attività richiesta, anche in una logica di rete e raccordo organizzativo tra gli stess

 

Possono essere inoltre proposti anche altri servizi complementari, quali a titolo di esempio: attività di mediazione culturale e linguistica; altre attività volte al soddisfacimento dei bisogni primari di persone in grave difficoltà socioeconomica ed esposte a rischi di grave emarginazione sociale; attività professionali di sostegno educativo e psicologico.

 

Domanda di partecipazione

Le domande di partecipazione dovranno pervenire a mano presso “COMUNE DI CAGLIARI – PROTOCOLLO GENERALE – VIA ROMA 145 – 09124 CAGLIARI” entro e non oltre il 30 luglio 2018.

 

 

L’avviso integrale e tutti gli allegati sono disponibili sul sito del Comune di Cagliari CLICCANDO QUI.

 

Per ulteriori informazioni contatta i Nostri Uffici di Confcooperative Cagliari.

 

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Condividi su