La Fondazione Tender To Nave, che da diversi anni promuove la realizzazione di iniziative sociali associate alla cultura del mare e della navigazione, ha indetto un BANDO per finanziare progetti di educazione, riabilitazione, miglioramento della qualità di vita di persone fragili da realizzarsi nell’anno 2019 a bordo del veliero “Brigantino Nave Italia”.

 

Beneficiari
Il bando è aperto a:
enti non profit dedicati a disabilità e disagio (es. cooperative sociali);
enti pubblici o privati dedicati a educazione e formazione;
scuole ospedali, servizi sanitari o sociali territoriali sia pubblici che privati;
parrocchie, enti ecclesiastici, comunità religiose, enti di formazione;
piccoli gruppi o singole famiglie che desiderano creare un progetto strutturato.

 

Iniziative ammissibili

Le attività oggetto di contributo sono da realizzarsi per 4 giorni a bordo del veliero, che salpa e attracca anche dal porto di Cagliari. La call offre sicuramente un’opportunità innovativa nell’area della riabilitazione e inclusione sociale, che permette ai soggetti svantaggiati di vivere un’esperienza unica nel suo genere.

Sono finanziabili progetti di educazione, formazione, abilitazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia rientranti nelle seguenti aree di intervento

  • Disabilità: esempio adulti/bambini affetti da  malattie genetiche (fibrosi cistica e malattie metaboliche, diabete, spina bifida, tumori) deficit sensoriali e disabilità cognitive.
  • Salute Mentale: progetti di abilitazione, riabilitazione di persone affette da malattie particolari o disagio psichico. In quest’area Nave Italia si è rivelata strumento di particolarmente successo perché adatta a far riscoprire a tali persone risorse inespresse, nuove capacità di relazione e conquista di maggiore autonomia.
  • Disagio sociale famigliare e scolastico: progetti volti a prevenire l’abbandono scolastico, il disagio familiare, la delinquenza e la tossicodipendenza. Il disagio sociale ha espressioni diverse sebbene sia sempre legato a forte sofferenza individuale, maltrattamento, abuso, violenza molto spesso presenti nel nucleo familiare sin dalla prima infanzia. La navigazione a vela è metafora concreta e suggestiva di come le difficoltà siano affrontabili insieme agli altri, nel rispetto di regole condivise: un contesto molto coinvolgente, ricco di emozioni e di divertimento, che permette di vivere le regole di vita non perché autoritariamente imposte, ma in quanto risultato di un equilibrio personale e collettivo.

I tempi di imbarco sono previsti dal 30 aprile al 26 ottobre 2019. I porti di imbarco sono Genova, La Spezia, Civitavecchia, Livorno, Cagliari, Olbia, Gaeta, Palermo e porti minori se necessario, in ragione dei progetti selezionati.

 

Contributi

Il costo di ogni progetto è di € 1.800,00 per persona, dei quali € 900 sono pagati dalla Fondazione e € 900 messi a disposizione dall’ente proponente, dal soggetto svantaggiato beneficiario o da terzi.

Procedure e termini
Chi desidera partecipare dovrà candidarsi alla preselezione entro e non oltre il 16 luglio 2018, compilando il modulo online disponibile al link: https://www.naveitalia.org/modulo-pre-selezione-progetti-stagione/.

 

Per saperne di più scarica il “Regolamento Progetti Tender to Nave 2019” presente qui sotto in allegato e visita il sito della Fondazione: https://www.naveitalia.org/.

Per ulteriori informazioni è inoltre possibile contattare la segreteria della Fondazione al numero 010 2770604 o scrivere alla mail progetti@naveitalia.org. 

 

 

image_pdfSalva in PDFimage_printStampa

Condividi su